Visita la sezione Photo Galleries per vedere le foto della Campagna di Scavo 2009

Iasos, campagna 2009 (10 agosto - 10 ottobre)

img_9353Gli scavi

Sull’acropoli della città antica si conserva pressoché integra una vasta fortificazione, di cui a tutt’oggi non conosciamo con precisione l’epoca di costruzione: il circuito ha numerose torri con un sistema di accesso costituito da scale ricavate nelle mura, due ingressi (quello principale rivolto verso nord), una grande cisterna centrale. Aveva inoltre numerose costruzioni addossate al lato interno delle mura. Tra il 2008 e il 2009, di tali costruzioni ne sono state scavate in parte due. Entrambe hanno restituito numerosi materiali fittili (vasellame da cucina e da dispensa) da cui sarà possibile ricavare dati su usi, funzioni e periodo d’utilizzo; un esame preliminare consente già di collocarle tra il XIV e il XV secolo.

Punto nodale della ricerca nell’agora di età romana imperiale sono, da qualche tempo, la stoa occidentale e il settore a nord del dipylon, l’ingresso monumentale che si apriva verso l’istmo nelle mura di IV secolo a.C. In tale area, riveste particolare interesse monumentale e storico il rapporto tra il perimetro del castello dell’istmo e la stoa stessa. La campagna del 2009 ci ha avvicinato alla soluzione del problema. Ha infatti fornito una stratigrafia che illustra le fasi di frequentazione più tarde della stoa, sulla quale, come indicano alcune monete,  le mura del castello furono costruite negli anni successivi alla metà dell’XI secolo.

Ai lavori hanno preso parte Simonetta Angiolillo, Daniela Baldoni, Fede Berti, Devrim Bekret, Fulvia Bianchi, Stefano Borghini, Francesco Giuseppe Bracci, Giulia Castaldi, Simona Contardi, Francesca Curti, Roberta Fabiani, Flavia Giberti, Marco Giuman, Maria Adele Ibba, Alessio La Paglia, Giulia Lodi, Gianfranco Maddoli, Maurizia Manara, Nicolò Masturzo, Davide Mengoli, Anna Maria Monaco, Maurizio Molinari, Flavia Morelli, Massimo Nafissi, Annamaria Nizzi, Giampiero Rellini Lerz, Carlotta Rodriquez, Laura Ruffoni, Giulia Santucci, Alessandro Viscogliosi, Norbert Zimmermann.

Rappresentante del Governo di Turchia presso la Missione è stato il dr. Levent E. Vardar.

(Nella foto, la stoa occidentale dell'agora a fine scavo)

 

Questo sito contiene dei Cookie. continuare la navigazione implica l'accettazione degli stessi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information