Iasos sul web

Per conoscere più a fondo la Missione vi invitiamo a visitare il sito MISART - Missioni Archeologiche Italiane in Turchia,che dedica al sito di Iasos un'ampia ed esaustiva sezione. Una guida alle Missioni Archeologiche Italiane in Turchia, redatta in lingua italiana, turca e inglese. Il sito web, patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Ambasciata Italiana ad Ankara, è stato curato dal Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Lecce, grazie al supporto finanziario dell’ENI.

Il Portale Numismatico dello Stato dedica un interessante articolo al ritrovamento di monete a Iasos [consultare la sezione Notiziario] : Fede Berti dà notizia del rinvenimento avvenuto a Iasos, nel corso della campagna di scavi del 2007, di un gruzzolo costituito per lo più da antoniniani, databile al III sec. d.C. Le 15 monete sono state raccolte sul piano di calpestio di un ambiente, situato lungo la stoa orientale dell’agora, e più precisamente a ridosso della parete meridionale della stanza. Esse forniscono una testimonianza estremamente utile per la ricostruzione della circolazione monetaria nel centro cario, che si aggiunge alla scoperta avvenuta nel 1969, sempre nell’agora, di un ‘tesoretto’ della stessa epoca. Si trattava allora di un ripostiglio composto da 2997 antoniniani e 11 denari d’argento, nascosto probabilmente alla vigilia di un’incursione degli Eruli, nella seconda metà del III secolo. A quella scoperta e all’edizione del ‘tesoro’ è stato dedicato un intero volume del Bollettino di Numismatica, n. 40-43, pubblicato nel 2005.

Altri contributi su Iasos possono essere consultati nella sezione "Studi e ricerche" del sito

 

Questo sito contiene dei Cookie. continuare la navigazione implica l'accettazione degli stessi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information