Cerca nel sito
Visite
Visite [+/-]
Oggi:
Ieri:
L'altroieri:
82
101
70

+31

Totale
Dal 1 Aprile 2010 132 426

IL CASO DEL  CD.  CAESAREUM  DI  IASOS  DI  CARIA

Dottorato di ricerca di Simona Contardi

Scuola di Dottorato in Culture Classiche e Moderne presso l’Università degli Studi di Genova. Corso di Dottorato in Scienze Storiche dell’Antichità (curriculum archeologico), XXIII ciclo.
Coordinatore Maria Gabriella Angeli Bertinelli, tutor Bianca Maria Giannattasio

 

La ricerca inizia, sotto l’aspetto urbanistico e topografico, dall’esame delle agorai nelle città dell’Asia Minore per definire struttura ed evoluzione degli edifici  affacciati  su tali spazi pubblici; il periodo di riferimento è quello romano  imperiale.

L’edificio da analizzare, a Iasos, è collocato nell’angolo sud-orientale dell’agora: ampio, di pianta rettangolare, ha un ingresso a tre fornici e, contro la parete di fondo, basi per due statue.

E’ stato così denominato per via del ritrovamento, nei pressi, di un’epigrafe onoraria che in origine doveva essere giustappunto esposta di fronte al Caesareum. Nell’iscrizione vengono elencate le elargizioni fatte da Potens, personaggio di origine straniera vissuto a Iasos nel I sec. d. C., dedito ad attività commerciali con le quali si era arricchito.

L’edificio non è ancora stato oggetto di uno studio approfondito che lo qualifichi funzionalmente  come sede del culto imperiale

 

LE FASI DELLA RICERCA

- Consultazione e contestualizzazione dei Giornali di Scavo degli anni 1972-1975  presso la Scuola Archeologica di Atene;

- Rlievo architettonico e topografico dell’edificio, con suo posizionamento all’interno dell’agora e realizzazione di prospetti murari per l’analisi delle tecniche e delle fasi costruttive;

- Ricerca bibliografica sulle agorai delle città dell’Asia Minore, in particolare sugli edifici dedicati al culto dell’imperatore;

- studio dei reperti mobili rinvenuti nell’edificio nel corso degli scavi.

 

 

 

 

Questo sito contiene dei Cookie. continuare la navigazione implica l'accettazione degli stessi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information